DOMUS 2020. Ristrutturazione edilizia: detrazioni al 50%, la guida 2017

È stata pubblicata online la guida 2017 dell’Agenzia delle Entrate sulle detrazioni Irpef al 50%. Troviamo la proroga dell’ecobonus fiscale per un altro anno estendibile anche agli interventi antisismici. Rinnovata anche il bonus “mobili” e quella per grandi elettrodomestici almeno di classe A.
Si introduce la possibilità di icludere anche le spese di progetto e quelle amministrativi sostenute per l’intervento. Le detrazioni fiscali al 50% non risultano cumulabili con quelle previste dall’ecobonus al 65% per l’efficientamento energetico se richieste per il medesimo intervento.

Possono beneficiare delle detrazioni:
– Persone fisiche, proprietari o “titolari di diritti reali sull’immobile” e anche semplici inquilini;
– Familiare convivente di cui sopra con alcune limitazioni;
– Imprenditori/società, per quanto riguarda immobili diversi dai beni strumentali.

Interventi ammessi
Secondo la guida alle detrazioni fiscali al 50% del 2017, diffusa dall’Agenzia delle Entrate, gli interventi ammessi sono diversi e riguardano perlopiù “manutenzione straordinaria” e “restauro”. Gli obiettivi dei lavori devono interessare i seguenti ambiti:
– Installazione impianti alimentati da fonti rinnovabili;
– Risparmio energetico (stufe e caldaie, condizionatori, impianti elettrici, idrici e fotovoltaici);
– Bonifica amianto;
– Opere che riducano il rischio di infortuni domestici;
– Eliminazione delle barriere architettoniche;
– Riduzione inquinamento acustico;
– Ricostruzione o ripristino per immobili danneggiati da calamità naturali (purchè per l’evento sia stato dichiarato lo “stato di emergenza”);
– Cablatura degli edifici. (www.greenstyle.it)

La novità più rilevante è l’introduzione di agevolazione per interventi antisismici, con aliquote che vanno dal 65% (per lavori avviati tra il 4 agosto 2013 e il 31 dicembre 2016), 50% per ristrutturazione e recupero, dal 70/75% al 80/85% in base al grado di miglioramento sismico.
Gli edifici soggetti saranno residenziali e produttivi e varranno dal 2017 al 2021, e il massimale ottenibile è di 96.000 euro per unità immobiliare/abitativa.

Per chiarimenti e specifiche si rimanda alla:

Guida 2017 alle Detrazioni Fiscali per le Ristrutturazioni edilizie

Vai a www.domus2020.com

2017-05-03T13:21:35+00:00 1 Maggio 2017|Domus 2020|0 Commenti