DOMUS 2020. Italia penultima in Europa per politiche ambientali

Da uno studio condotto da due associazioni non governative europee, l’Italia risulta penultima in Europa per le politiche ambientali in compagnia di Spagna, Romania, Croazia, Repubblica Ceca, Lituania e Lettonia.

I primi posti sono occupati da Svezia, Germania e Francia, nazioni molto impegnate in materia e allineate con gli obiettivi dell’Accordo sul Clima di Parigi firmato nel 2015.

Nel nostro paese la famosa “Quarta Rivoluzione Industriale” all’insegna del green non sembra sia mai stata nemmeno iniziata e le maggiori fonti di inquinamento sono rappresentate dai trasporti e dal patrimonio immobiliare. La qualità dell’aria, con concreti rischi per la salute, è fortemente compromessa con continui sforamenti dei parametri di legge che hanno costretto Bruxelles ad aprire un contenzioso con l’Italia.

Si impone improrogabile una riduzione al 20% entro il 2020, degli inquinanti per iniziare a rientrare nei limiti normativi che abbiamo sottoscritto.

Vai a www.domus2020.com

2017-05-10T16:03:00+00:00 10 Maggio 2017|Domus 2020|0 Commenti