DOMUS2020/nZED – Iniziano i lavori a Villa Sparina: dalla scala edilizia al territorio

VILLA SPARINA – DOMUS2020nZEB
Innovazione e Storia, coniugano Efficienza Energetica e Sostenibilità Ambientale

Sono iniziati i lavori nell’importante cantiere di Villa Sparina, dove gli edifici dialogano con il territorio per dar vita al VILLA SPARINADOMUS2020/nZED. Un Progetto d’Area dove innovazione, evoluzione e storia si coniugano in un nuovo modello di Autosufficienza Energetica ed Ambientale, che riguarderà la costruzione volumetricamente più impegnativa rappresentata dalle nuove residenze, che seguiranno la dolce morfologia della collina, scavandosi in essa per mitigare l’impatto visivo e volumetrico.

 

 

Sfida e stimolo per il complesso percorso di sviluppo e crescita di Villa Sparina, che, nel solco profondo della tradizione da cui trae forza, cresce e si amplia con un progetto impegnativo ed ambizioso, da svilupparsi nei prossimi anni per arrivare a divenire ancor più luogo unico.

L’attuale intervento riguarda l’ampliamento di nuovi ambiti ricettivi e di ristorazione, per rendere l’offerta ancor più variegata ed esclusiva.

Ed è grazie alla sensibilità illuminata di Tiziana, Massimo e Stefano Moccagatta, proprietari di Villa Sparina, e all’attenta visione progettuale dell’Architetto Gianni Arlunno, che questo percorso armonico stà mirabilmente prendendo forma e si stà sviluppando, scoprendo sempre più, che Villa Sparina e DOMUS2020/nZEB condividono nel dna l’ecostostenibilità come filosofia di prodotto e di approccio all’intera filiera. Etica antica e rispetto ambientale, coniugati a ricerca di eccellenza e massime qualità-prestazioni, rappresentano le principali affinità che uniscono questi due mondi apparentemente lontani, ma che derivano la loro green economy dall’ennesimo elemento naturale.

 

 

Attraverso interventi prestigiosi come VILLA SPARINA, DOMUS2020 cerca con determinazione di creare un sistema-rete di casi di eccellenza, grazie alla partecipazione di aziende internazionali come WIENERBERGERZEHNDER che, leaders di mercato, garantiscono qualità e certezza di prestazione dimostrati dai risultati conseguiti dall’intervento pilota.

Obiettivo per DOMUS2020 è anche dimostrare la replicabilità tecnico-economica su vasta scala del suo Protocollo progettuale OnlyAir-FreeFossil, offrendo inoltre, opportunità di valore aggiunto edilizio-urbano grazie ai massimi standards energetici e costruttivi raggiunti, coniugati ad economicità di costruzione e di gestione.

Non ultimo, il Protocollo tende a qualificare e beneficiare il territorio, alimentando la filiera locale, attraverso l’utilizzo di tecnologie edificatorie tradizionali evolute e fortemente legate al luogo e al sapere imprenditoriale.

 

Vai a domus2020.com

 

2019-06-05T16:54:16+00:00 4 Giugno 2019|Domus 2020|0 Commenti